Conosciamo meglio Sid, l’amico bradipo dell’Era Glaciale!

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Siamo andati a vedere l’Era Glaciale 5 – In rotta di collisione… e i bambini, anche questa volta, mi hanno chiesto qualcosa in più su Sid, il goffo e simpatico personaggio. E mi dicono che il bradipo è un divertentissimo personaggio anche del film Zootropolis.

Bradipo
Bradipo

Sappiamo tutti che il bradipo è simbolo di pigrizia. Del resto, il vero bradipo non è affatto un buon camminatore come Sid.

Più lento di una lumaca

Si calcola che un bradipo sul terreno non superi i 180-240 centimetri al minuto, cioè in media 130 metri all’ora!
Per fare un confronto, l’uomo normalmente cammina a una velocità di 3-5 km all’ora. Una lumaca raggiunge la velocità di 12 metri all’ora… strisciando su una liscia lastra di vetro. In proporzione alla lunghezza, possiamo dire che il bradipo è più lento di una lumaca!
La velocità del bradipo migliora un po’ se misurata tra i rami degli alberi, nel suo ambiente ideale: raggiunge i 2,2 km all’ora.

Il nome “bradipo” dal greco significa “piede lento”, mentre le popolazioni del posto lo soprannominano “pigrizia”.

Un gran dormiglione!

I bradipi dormono circa 19 ore al giorno… e i maschi vivono tutta la vita su un unico albero! Le femmine si spostano un po’ di più. Non bevono mai, ma si nutrono di frutta, verdura e foglie che in genere trovano in abbondanza (sul proprio albero!).

La vita sociale

La vita sociale non è proprio esaltante: una volta in settimana gli capita di incontrarsi con i vicini quando vanno al… gabinetto comune!
Per la maggior parte del tempo i bradipi restano a penzoloni con la schiena all’ingiù, tenendosi con i forti unghioni ricurvi. Quando si spostano muovono un solo arto alla volta… non esageriamo! Però, se molestato, un bradipo didattilo può reagire con rapidità e infierire con i suoi forti unghioni o mordere.

Una pelliccia con le alghe…

Il loro corpo è ben mimetizzato nel folto della foresta, sembra un ciuffo di liane o di piante parassite: ha una colorazione bruna e verdiccia dovuta alle alghe che vivono all’interno dei peli! Ogni pelo infatti è scanalato e nella concavità vive una microscopica alga.

Qualche altra curiosità

La sua testa può ruotare di 270°, come i gufi, poiché ha due vertebre in più all’altezza del collo.
A causa del suo modo particolare di vivere, rispetto agli altri mammiferi ha un cuore più piccolo e uno stomaco più grande, e i movimenti del tubo digerente sono molto lenti.
Un’altra differenza rispetto agli altri mammiferi è che i peli del corpo crescono al contrario, dal ventre verso il dorso, proprio perché mantiene quasi sempre una posizione all’ingiù.

Il bradipo non è parente delle scimmie, ma appartiene all’ordine degli Xenatri che comprende anche il formichiere e l’armadillo.

Si conoscono 5 specie di bradipi che vivono nella foresta tropicale dell’America centrale e meridionale. I più famosi sono il bradipo tridattilo (cioè dalle tre dita, quindi con tre forti unghioni), chiamato anche Ai-Ai e il bradipo didattilo (cioè dalle due dita), chiamato anche Unau.

Non sono molto grandi, ecco le dimensioni:
Bradipo tridattilo (Bradypus tridactylus): corpo lungo 50-60 cm, coda lunga da 6,5 a 7 cm.
Bradipo didattico (Cheloepus didactylus): corpo lungo 60-64 cm, coda assente o appena abbozzata.

Allora vi piace questo animale? Lo invidiate un po’ per la sua vita o lo trovate pigro in modo esasperante?

Potete vedere questo bel filmato, dove si vede anche un cucciolo: MISSIONE NATURA 24/07/2011 – L’incontro con il bradipo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *