Birdwatching: osserva gli uccelli della tua città!

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

L’osservazione degli uccelli sembra un’impresa riservata a pochi esperti, ma non è così!

Gli uccelli sono anche in città...
Gli uccelli sono anche in città…

Non è necessario andare in luoghi disabitati, o in lontane foreste: possiamo incontrare gli amici pennuti anche fuori da casa nostra, sia che viviamo in paese che in città, nei parchi cittadini e nelle strade di campagna.

Anche in un ambiente molto antropizzato ci possono essere habitat diversi, che diventano un richiamo per diverse specie di uccelli.

La prima cosa da fare è conoscere quali sono le specie che frequentano la vostra zona.

Potete usare delle guide specializzate, oppure osservare voi stessi e poi cercare informazioni, ad esempio su Internet: non serve essere dei professionisti! Già nel giardino sotto casa potrete imparare a distinguere i merli, i passeri, i fringuelli, le cornacchie, le tortore, i piccioni, i pettirossi e tanti altri… osservarli nei loro comportamenti, ascoltare i loro versi.

E’ anche una questione di abitudine

Camminando lungo un sentiero, ad esempio, potreste sentire improvvisamente un fruscio, un verso, osservare un movimento… e scrutando tra le fronde degli alberi individuare quell’animaletto che ci sta spiando dall’alto…

Ecco allora alcuni consigli per riconoscere di che specie DI UCCELLI si tratta.

Dovete individuare i segni caratteristici, come le dimensioni: è più grande o più piccolo di un piccione? di un merlo? di un passero?

Ha un corpo tondeggiante o affusolato? Ha le ali lunghe e appuntite o arrotondate? Memorizzate anche la forma del becco e della coda, e osservate bene i colori del piumaggio.

Ballerina bianca
Ballerina bianca

Elementi di riconoscimento importanti sono anche i movimenti e il comportamento. Una ballerina bianca è ben riconoscibile per il movimento della coda su e giù (da qui il nome di ballerina…).

E’ un uccello che si arrampica lungo i tronchi degli alberi? Magari anche scendendo a testa in giù? Becca il cibo sul terreno, saltella o passeggia?

Germano reale
Germano reale

Per gli uccelli acquatici, osservate sempre se si tuffa completamente in acqua o se spinge nell’acqua solo la testa e parte del corpo: è la differenza ad esempio tra anatre tuffatrici e anatre di superficie.

Altre cose importanti da osservare sono il tipo di volo, i versi e il canto; annotatevi gli orari in cui osservate gli uccelli, potreste ritrovare la stessa specie in ore diverse e sorprendervi a sentire il loro canto diverso: molti uccelli all’alba emettono un canto molto lungo e vario, mentre durante la giornata si limitano ad emettere versi di richiamo.

Segnatevi inoltre l’habitat in cui fate l’avvistamento, gli uccelli vi sono molto legati. E segnate la data! Ci sono uccelli che restano nella vostra zona tutto l’anno, altri preferiranno svernare altrove, altri saranno di passaggio solo durante le migrazioni.

Avete mai provato a fare birdwatching? Sapete riconoscere almeno 10 tipi di uccelli diversi? Pensateci!

Vi state chiedendo perché farlo? Guardate questo simpatico video: “I 10 buoni motivi Birdwatching”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *